Parole d'autore

Mano nell'ingranaggio di Ada Negri

Poesia "Mano nell'ingranaggio" di Ada Negri

Tags: Nessun tag
Rôtan le cinghie, stridono le macchine;
Indefessi ne l'opre, allegri canti
Vociano i lavoranti.
 
Ma un dissennato grido a un tratto levasi;
E pare lacerante urlo di belva
Ferita in una selva.
 
Fra i denti acuti un ingranaggio portasi
—Povera donna bionda e mutilata!...—
Una mano troncata.
 
... Rôtan le cinghie, stridono le macchine;
Ma le ruvide voci i lavoranti
Più non sciolgono ai canti.
 
Stillan, confuse col sudor, le lacrime;
Da lontano rombando, la motrice
Cupe leggende dice.
 
E senza tregua appare agli occhi torbidi
—Povera donna bionda e mutilata!...—
Quella mano troncata.