Parole d'autore

Rose rosse di Ada Negri

Poesia "Rose rosse" di Ada Negri

Tags: Nessun tag
Rose color di sangue
fioriscono in giardino.
.... Il sole a tratti sfolgora
dalle nubi—e si cela:—
un'afa ardente vela
la purità dell'aria
che vibra di fermenti
acuti e d'echi spenti,
e attossica il silenzio
d'un languore felino.
.... Rose color di sangue
fioriscono in giardino.
 
Purpuree sono, e tragiche
come divelti cuori.
Oh, perchè mai non gocciola
sulle foglie e sull'erba
il flusso dell'acerba
ferita?... O forse l'aria
lo beve avidamente,
e per esso è vivente,
e per esso t'inebria
col ricordo di amori
perduti?...—O rose, tragiche
come divelti cuori!...
 
V'è il mio fra essi.—È solo
ove il verde è più folto.
Sbocciò fra un raggio e un battito
d'ali e un ronzìo di maggio-
-lino, in questo bel Maggio
d'amor, senza saperlo.
Di novella prestanza,
di novella baldanza
si avviva—e del disìo
d'esser côlto—e travolto.—
.... Rinato è il cuore—solo,
ove il verde è più folto.
 
.... Rosa d'ebbrezza, flammea
rosa del sogno, è tardi.
Perchè non puoi rinascere
ogni giorno, ogni giorno
con grazie fresche—e intorno
a te fiori sbocciare,
e rondini garrire,
e le frasche stormire,
e la vita rinfonderti
i suoi succhi gagliardi
eternamente?...
O cuore,
è tardi, è troppo tardi....