Parole d'autore

La credenza di Arthur Rimbaud

Poesia "La credenza" di Arthur Rimbaud

Tags: Nessun tag
È un'ampia credenza scolpita; la quercia scura,
Molto antica, ha preso l'aspetto bonario dei vecchi;
La credenza è aperta, e versa nella sua ombra
Come un fiotto di vecchio vino, profumi allettanti;
 
Tutta piena, è un miscuglio di antiche anticaglie,
Panni gialli e odorosi, cenci
Di donne e bambini, merletti avvizziti,
Scialli da nonna con grifi dipinti;
 
- Lì potresti trovare medaglioni, ciocche
Di capelli bianchi o biondi, i ritratti, i fiori secchi
Il cui profumo si mescola a quello della frutta.
 
- Oh credenza d'altri tempi, tu ne sai di storie,
E vorresti raccontare i tuoi racconti, e fai rumore
Quando lentamente si aprono, le tue grandi porte nere.