Parole d'autore

Gelosia di Edmondo De Amicis

Poesia "Gelosia" di Edmondo De Amicis

Tags: Nessun tag
Ella era di Granata, ei di Siviglia,
E avean d'arabi il sangue ed il sembiante,
Ei vano, ella gelosa, e un scintillante
Stiletto nascondea nella mantiglia.

E un dì gli vide in fronte la vermiglia
Traccia del labbro de la nuova amante,
E — bada — mormorò, cupa e tremante, —
Un'ape ti ferì sopra le ciglia. —

Egli la fronte nelle man nascose,
Poi con volto ridente e risoluto:
— Un'ape sì, una dolce ape, — rispose.

— Ebben — diss'ella con un bieco riso,
— Senti se questa ha il pungiglion più acuto, —
E gli confisse lo stiletto in viso.