Parole d'autore

L'impresa di John Donne

Poesia "L'impresa" di John Donne

Tags: Nessun tag
Ho compiuto un'impresa più grande
di tutte quante i Grandi abbiano compiuto,
e un'altra anche più grande ne deriva,
ed è tenerla segreta in cuore.
Non sarebbe che follia divulgare
ora la tecnica della pietra speculare,
se chi abbia appreso l'arte
di tagliarla, non può più trovarne.

Così se ora la rivelassi, gli altri
(ché non c'è più eguale
sostanza su cui agire) come prima
continuerebbero a amare.

Ma chi ha trovato la bellezza interiore,
aborrisce ogni esteriorità.
Chi ama la pelle e l'incarnato,
non ama che l'abito più vieto.

Se anche voi come me vedete
la Virtù in abito di donna,
se osate amarla, se osate dirlo,
e andare dimentichi di Lei e Lui,

e se questo amore, così fondato,
tenete celato a chi è profano, 
che non vi presterebbe fede
o se lo facesse, sarebbe solo per beffarlo,

allora avete compiuto un'impresa più grande
di tutte quante i Grandi abbiano compiuto, 
e un'altra anche più grande ne deriva, 
ed è tenerlà segreta in cuore.