Parole d'autore

Sonetto CV di Luigi Tansillo

Poesia "Sonetto CV" di Luigi Tansillo

Tags: Nessun tag
Ad una fonte amena.

E freddo è il fonte, e chiare e crespe ha l’onde,
e molli erbe verdeggian d’ogn’intorno,
e ‘l platano co’ i rami e ‘l salce e l’orno
scaccian Febo, che il crin talor v’asconde.

E l’aura a pena le più lievi fronde,
scuote, sì dolce spira al bel soggiorno:
ed è rapido sol sul mezzo giorno,
e versan fiamme le campagne bionde.

Fermate sovra l’umido smeraldo,
vaghe ninfe, i bei piè, ch’oltra ir non ponno;
sì stanche ed arse al corso ed al sol sète!

Darà ristoro a la stanchezza il sonno;
verde ombra ed aura, refrigerio al caldo;
e le vive acque spegneran la sete.